realizzazione villa liguria

 

Una delle ultime commesse completate da Delucchi Costruzioni ha riguardato la costruzione di una villa unifamiliare, con giardino e box auto, situata nel comune di Rapallo, nella Riviera di Levante, a pochi passi dal mare ma immersa nel verde, in una zona tranquilla e con una magnifica vista sul Golfo Ligure.

Si è partiti con le operazioni di scavo e le relative opere strutturali per arrivare alle opere architettoniche e al completamento e rilascio della casa ad un anno e mezzo dall'inizio lavori:

  • Realizzazione di fabbricato residenziale monofamiliare da gennaio 2017 a luglio 2018.
  • Realizzazione di box auto a servizio lavori da gennaio 2018 a luglio 2018.

Sono state soddisfatte appieno tutte le esigenze della proprietà.
Dal punto di vista degli aspetti organizzativi del cantiere la gestione delle risorse umane e dei mezzi d'opera impiegati è stata impeccabile e ha portato al pieno rispetto dei tempi indicati dal programma lavori; per quanto riguarda gli aspetti qualitativi dell'opera sono stati pienamente raggiunti i livelli tecnici ed estetici attesi dalla committenza per l'opera commissionata.

Un lavoro eccezionale sotto tutti gli aspetti, come è possibile vedere anche dalle bellissime fotografie realizzate dal Gem. Jordy Corallo.

 

Le caratteristiche della villa

L’edificio, pur essendo di nuova realizzazione, rispetta l’architettura tipica della Riviera Ligure e si integra perfettamente nel paesaggio circostante, oltre che per le forme anche per l’utilizzo di materiali tradizionali: la copertura e i terrazzi sono realizzati in ardesia, gli intonaci e le malte sono a base calce NHL5i muretti delle terrazze del giardino sono rivestiti con pietra a spacco faccia a vista, come la tradizione impone.

Oltre alle tecniche tradizionali sono state utilizzate anche le più moderne tecnologie: infatti la villa rispetta i più elevati standard in materia di risparmio energetico fino a raggiungere la certificazione in Classe A+.
Gli impianti per la produzione dell’acqua calda sanitaria, del riscaldamento e del condizionamento per “funzionare” non hanno bisogno di derivati del petrolio, ma sono elettrici e integrabili con sistemi che sfruttano l’energia solare.

L’edificio inoltre è “connesso” e controllabile da remoto: con lo smartphone è possibile vedere cosa sta succedendo in giardino o agire direttamente sul riscaldamento o sul raffrescamento.

 

> Vedi le altre nostre realizzazioni

 

Si ringrazia il Geom. Jordy Corallo per le fotografie.